15 Apr 2013

L’appaltatore non è d’accordo con il committente? Deve fornire la prova del dissenso per non essere responsabile dei vizi.

L’appaltatore non è d’accordo con il committente? Deve fornire la prova del dissenso per non essere responsabile dei vizi.

L’appaltatore si svincola dalla propria responsabilità contrattuale se nel momento in cui verifica la bontà del progetto, questo manifesta dissenso rispetto alle istruzioni impartite. In tal caso il committente deve rispondere in proprio se induce l’appaltatore di ad eseguire ugualmente le regole date.
Essendo l’appaltatore tenuto a realizzare l’opera attenendosi al progetto e secondo l’uso a cui la medesima è destinata, se non da fornisce prova di questa sua opposizione è perciò costretto a rispondere dell’intera garanzia di vizi o imperfezioni, senza poter invocare il concorso di colpa del progettista o del committente.

Tribunale Milano sez. VII, 19 luglio 2012, n. 8853


Questo articolo ti è stato utile?

Lasciaci il tuo indirizzo email per scaricarlo in formato PDF